Arrestati sindaco e predecessore nel brindisino

arresto sindaco san pietro vernotico

Bufera al comune di San Pietro Vernotico, nel brindisino. L’attuale sindaco e l'ex primo cittadino sono stati arrestati questa mattina in una operazione della guardia di finanza.

Undici in tutto gli indagati, tra loro amministratori, dirigenti e dipendenti del comune. Le accuse, mosse a vario titolo, vanno dalla corruzione alla turbativa d’asta, dal peculato al furto.

Secondo le prime notizie, l’indagine ha riguardato l’affidamento di commesse per lavori pubblici e sospette irregolarità nella gestione della società Fiscalità locale, poi andata in fallimento.

E tra gli arrestati, tutti ai domiciliari, figura anche l'ex presidente del Consiglio d’amministrazione della società di riscossione tributi di San Pietro Vernotico.

Le indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica di Brindisi Antonio De Donno, sono state condotte dal nucleo di polizia economico-finanziaria delle fiamme gialle.

Per gli inquirenti durante i mandati dei due primi cittadini finiti oggi agli arresti la società Fiscalità locale era diventata parte di “un disegno criminoso” per attestare falsi crediti per decine di migliaia di euro, “cagionare il dissesto e poi dichiararla fallita”.

Le altre accuse riguardano presunti illeciti nell’assegnazione di lavori pubblici (di manutenzione edile, di sistemazione del cimitero, di potatura di alberi), a favore di una società cooperativa sociale. Il reato di furto riguarda invece tre quadri e la fascia tricolore trafugati dall’ufficio del sindaco a luglio di due anni fa.

La procura oltre agli arresti ha disposto il sequestro per equivalente di denaro e beni per 200mila euro nei confronti di sei degli indagati.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO