Notre-Dame, dopo l’incendio trovato piombo nel sangue di un bimbo parigino

Donne incinte e bambini sono stati invitati ad a fare le analisi del dosaggio di piombo nel sangue.

L’Agenzia regionale della salute dell’Île-de-France ha invitato tutte le famiglie che hanno bambini di età inferiore ai 7 anni e donne incinte a sottoporli a un test della piombemia, per accertarsi che il tasso di piombo nel sangue sia inferiore ai 50 microgrammi per litro che è la soglia massima prevista dalla legge.

Il motivo è che nel sangue di un bambino di 7 anni è stata trovata una concentrazione di piombo superiore a quel limite e si teme che la causa possa essere stata l’incendio avvenuto lo scorso 15 aprile nella cattedrale di Notre-Dame. Il bimbo in questione, infatti, vive nell’Île de la Cité, il quartiere in cui si trova la storica chiesa. Tutte le famiglie di quella zona, dunque, sono state invitate a sottoporsi a uno screening.

Intanto l’Agenzia ha comunque avviato anche altre indagini nei luoghi frequentati dal bambino per individuare eventuali cause alternative a quella dell’incendio. Ha anche specificato che in ogni caso la presenza di un tasso anomalo di piombo nel sangue dovuto a una causa precisa (che si sta per l’appunto impegnando a individuare) non comporta alcuna particolare terapia medica da seguire, tuttavia va monitorato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO