"Noa Pothoven non è morta per eutanasia"

Noa Pothoven non è morta per eutanasia. Ieri i media - compresi noi di Blogo - hanno riportato la notizia della morte della 17enne olandese per eutanasia. In realtà non c'è stato alcun suicidio assistito, bensì la ragazza si è lasciata morire di fame e di sete per porre fine alle sue sofferenze psicologiche.

La ragazza non aveva mai superato il trauma di uno stupro subito nella preadolescenza. Un anno fa si era presentata in una clinica specializzata dell'Aia per chiedere l'assistenza al suicidio, ma aveva ricevuto un secco 'no' come risposta. La stessa Noa aveva riportato le motivazioni alla base del rifiuto: "pensano che io sia troppo giovane per morire. Pensano che dovrei completare il trattamento del trauma e che il mio cervello deve prima essere completamente cresciuto. Questo avverrà quando compierò 21 anni. Sono devastata, non posso più aspettare così tanto tempo"

La ragazza oltre a soffrire di un disturbo da stress post-traumatico, soffriva anche di depressione e anoressia, due patologie quasi certamente legate all'episodio della violenza subita. Era già gravemente sottopeso quando ha deciso di smettere di bere e mangiare per arrivare alla morte.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO