Bologna, militari fuori servizio aggrediscono cameriere extracomunitario

carabinieri

Aggressione la notte scorsa in una pizzeria di viale Pietramellara a Bologna, dove un cameriere di 29 anni, originario del Ghana, ha denunciato di esser stato colpito con due pugni in faccia, insultato per il colore della sua pelle e colpito con una sedia da un gruppetto di militari fuori servizio.

Tutto è iniziato intorno alle 2, quando il 29enne si è rivolto al tavolo a cui erano seduti i militari, visibilmente ubriachi, chiedendo loro di abbassare il tono della voce vista l'ora tarda. I cinque, come confermato da altri testimoni, avrebbero prima inveito contro il giovane con epiteti razzisti e minacce e poco dopo due di loro sarebbero passati ai fatti, inseguendo il cameriere nel locale, colpendolo e danneggiando anche il bancone di vetro della pizzeria.

La vittima, padre di tre figli, è finita al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Bologna, mentre i militari sono stati identificati dalla polizia, allertata subito dopo l'aggressione. Si tratta di cinque persone di età compresa tra i 25 e i 35 anni.

La titolare della pizzeria ha confermato l'accaduto, sottolineando come il gruppetto di militari, clienti abituali del locale, fosse su di giri a causa dell'alcol e sminuendo l'accaduto anticipando che non ci saranno conseguenze per loro: "Secondo me verranno a scusarsi e risarciranno il danno che hanno fatto".

Il 29enne, lo riferisce oggi il Resto del Carlino, sta ancora valutando se sporgere o meno denuncia contro gli aggressori che, nel frattempo, si sarebbero già scusati con la titolare della pizzeria.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO