Migranti, in 53 sbarcano in Calabria: arrestati due scafisti

sbarco migranti-calabria_italia.jpg

Due presunti scafisti sono stati arrestati in Calabria dalla Guardia di Finanza di Lamezia Terme (Catanzaro) che ha intercettato ieri sera una barca con a bordo 53 migranti, 43 adulti e 10 minori, nascosti sottocoperta.

I migranti sarebbero d'origine pachistana mentre gli scafisti sono due cittadini ucraini. Entrambi sono ora in stato di fermo, a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre la barca a vela che trasportava i migranti è stata scortata dalla Gdf nel porto di Crotone. Le persone a bordo, tutte di sesso maschile, sono state identificate e sottoposte ad assistenza sanitaria questa mattina.

Proseguono quindi gli sbarchi di migranti sulle coste italiane, provenienti in gran parte dalla Libia. Venerdì 7 giugno in 73 erano sbarcati a Pozzallo, dopo 60 ore di viaggio a digiuno, hanno raccontato i testimoni. Il 3 giugno altri 24 migranti erano sbarcati a Lampedusa, preceduti da un altro centinaio di persone, tra cui 23 minori, alcuni non accompagnati, sbarcati a Genova.

"Nessuno degli immigrati sarà a carico dei contribuenti italiani. Ringraziamo la Cei e gli altri Paesi Europei che ci hanno aiutato a risolvere il problema (per l’accoglienza e la redistribuzione, Ndr): grazie al nostro lavoro, l'Italia finalmente non è più sola" aveva dichiarato dopo lo sbarco nel porto di Sampierdarena il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO