Lucca, asportarono il rene sano a un paziente: medici condannati

Asportarono il rene sano condannati medici lucca

Asportarono il rene sano a un paziente sottoposto a intervento chirurgico nell’ospedale di Lucca nel 2016: arrivano le condanne e l'interdizione dalla professione per un anno a carico di due medici chirurghi e di una radiologa.

Vittima del caso di malasanità un 59enne lucchese al quale doveva essere espiantato l'altro rene, colpito da un tumore. Le condanne sono state più lievi rispetto alle richieste dell’accusa che erano state di 3 anni e 6 mesi per la radiologa, che avrebbe commesso un errore di trascrizione nell’indicare nel referto della tac il lato esatto del rene da asportare, e di 4 anni e 6 mesi per i chirurghi, cioè l’urologo e il suo aiuto.

L'anomalia era stata poi segnalata dal reparto di Anatomia patologica ai due chirurghi e alla direzione dell’ospedale e quindi comunicata al paziente che intanto era stato dimesso, sicuro di essersi liberato del rene affetto dal tumore.

L’allora ministro della Salute Beatrice Lorenzin aveva inviato a Lucca gli ispettori della task force che indagava sui casi di malasanità, mentre l'assessore regionale alla Sanità disponeva l’immediata sospensione dei medici ritenuti responsabili. Oggi le condanne.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO