Amanda Knox torna in Italia 4 anni dopo l'assoluzione

A quattro anni dall'assoluzione definitiva, giovedì prossimo Amanda Knox tornerà in Italia. La 31enne americana sabato prossimo prenderà parte ad uno degli incontri del primo festival della Giustizia penale che si terrà a Modena. Ad accompagnarla sarà la madre Edda Mellas ed il fidanzato Cristhoper.

Ad annunciare il suo ritorno in Italia, allo scopo di prendere parte all'incontro dal titolo "il processo penale mediatico", è stata la stessa Knox con un tweet: "Sono stata onorata di avere accettato l'invito a parlare agli italiani in questo evento storico e di tornare in Italia per la prima volta"

La Knox è stata protagonista di una delle vicende giudiziarie più controverse della storia recente italiana. Fu accusata insieme al fidanzato dell'epoca, Raffaele Sollecito, dell'omicidio della coinquilina inglese Meredith Kercher, con la quale condivideva un appartamento a Perugia per ragioni di studio insieme ad altre due ragazze italiane.

In primo grado i due vennero condannati a 25 anni di reclusione nel novembre 2007, ma vennero poi assolti nell'ottobre 2011 dalla Corte d'Appello. La Cassazione annullò quella sentenza a causa di alcuni errori procedurali, motivo per il quale si celebrò un nuovo processo d'Appello che si concluse nel 2015 con una nuova assoluzione; sentenza poi confermata in questo caso dalla Cassazione. Per larga parte dell'opinione pubblica le reali responsabilità dei due imputati non sono mai emerse durante i dibattimenti. Al momento a pagare per l'omicidio di Meredith Kercher è stato il solo Rudy Guede, condannato con il rito abbreviato a 16 anni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO