Ristoranti etnici, blitz dei Nas: chiuse 22 attività, sequestrate tonnellate di cibo

ristoranti etnici nas

Controlli a tappeto da parte dei carabinieri dei Nas in tutta Italia nei ristoranti etnici e rispettivi depositi di cibi provenienti dall’estero. Il bilancio è assai preoccupante, poiché i militari hanno riscontrato irregolarità in ben 242 strutture, ovvero circa la metà di quelle ispezionate. Secondo quanto precisano i Nas, 22 attività sono state chiuse (o sospese), cono state contestate 477 violazioni di legge e 128 tonnellate di cibo sequestrate. Le irregolarità maggiori sono stati riscontrate nei cosiddetti "all you can it": cibi scaduti o ricongelati, cibi con etichette incomprensibili, importazioni vietate e numerose norme igieniche non rispettate.

Irregolarità anche nel 41% dei depositi di alimenti etnici e grossisti perquisiti. Sono stati sequestrati prodotti alimentari per un valore totale di 232 mila euro: erano prevalentemente in cattivo stato di conservazione e privi di tracciabilità. Spesso, rilevano i Nas, i cibi erano conservati in magazzini abusivi, ambienti privi delle benché minime norme igieniche, strutturali e di sicurezza per le persone che vi lavorano. Chiuse o sospese in tutto 22 attività per un business totale di 5,3 milioni di euro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO