Maltempo al centro-nord: nubifragio a Milano e rischio frana sulla Torino-Aosta

La nuova ondata di maltempo che si è abbattuta sul centro-nord dell'Italia, ampiamente prevista dai meteorologi, ha provocato ben più disagi rispetto a quanto preventivato. A Milano il Seveso è esondato in almeno un punto mentre il fiume Lambro è salito di livello e viene osservato con attenzione.

Una donna ha rischiato la vita alle porte del capoluogo lombardo quando l'auto su cui stava viaggiando è rimasta bloccata in un sottopassaggio allegato. La donna è riuscita ad uscire dall'abitacolo prima che la vettura venisse sommersa dall'acqua ed è stata soccorsa da alcuni passanti.

L'autostrada A5 che collega Torino al Traforo del Monte Bianco è stata chiusa in entrambe le direzioni per circa 18 chilometri tra i caselli di Ivrea e Pont Saint Martin a causa di un allarme frana in località Chiappetti a Quincinetto. Angelo Canale Clapetto, sindaco del comune alle porte di Torino, ha spiegato:

Stiamo attendendo i dati dei sensori. Non credo che la frana abbia accelerato particolarmente rispetto alle tante segnalazioni che abbiamo fatto in tutti questi anni. È dal 2012 che segnaliamo questi problemi ma il Ministero si muove più lento della frana stessa.

Se ieri il maltempo ha colpito in modo particolare il Piemonte, sin dalle prime ore di oggi la perturbazione si è spostata su tutte le regioni del centro-nord del Paese, dalla Lombardia all'Emilia Romagna, passando per gran parte del Triveneto. Le previsioni parlano di un ulteriore peggioramento nel corso della giornata odierna seguito da un miglioramento in serata in vista della giornata di domani che si preannuncia soleggiata più o meno in tutto il Paese.

Maltempo, l'allerta della protezione civile per il 22 giugno 2019

Questo il bollettino emesso dalla Protezione Civile per la giornata del 22 giugno 2019:

MODERATA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE:

Lombardia: Nodo idraulico di Milano, Appennino pavese, Alta pianura orientale, Valchiavenna, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali, Bassa pianura orientale

ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Lombardia: Nodo idraulico di Milano

ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Emilia Romagna: Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura emiliana centrale, Bacini emiliani occidentali
Lombardia: Pianura centrale, Laghi e Prealpi orientali, Alta Valtellina, Media-bassa Valtellina, Bassa pianura occidentale, Orobie bergamasche, Valcamonica
Marche: Marc-2, Marc-6, Marc-4
Piemonte: Toce, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Pianura settentrionale
Valle d'Aosta: Bassa Valle dAosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle dAyas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney, Dorsale settentrionale e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Valle dAosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline,Valle di Saint Barthelemy e Valtournenche, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhemes
Veneto: Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Adige-Garda e monti Lessini, Piave pedemontano, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone

ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Lombardia: Appennino pavese, Valchiavenna, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO