Cremona, ivoriano 27enne uccide la figlia di due anni e tenta il suicidio

Ora l'uomo è piantonato in ospedale.

Ivoriano accoltella la figlia di due anni e tenta suicidio

L'ipotesi più probabile a poche ore dalla tragedia è quella dell'omicidio-tentato suicidio. In questo caso, per la precisione, è un infanticidio, poiché la vittima è una bambina di soli due anni. È stata trovata morta, uccisa a coltellate, nella sua abitazione a Cremona e vicino a lei c'era il padre, un 27enne della Costa d'Avorio, ferito al ventre.

Secondo le prime ricostruzioni, basate anche sui vicini che hanno sentito le urla, l'uomo, che viveva in quella casa da circa un mese e nona aveva rapporti con il vicinato, avrebbe perso la testa a causa della separazione dalla madre della bimba e avrebbe accoltellato la piccola a morte, poi avrebbe tentato di uccidere se stesso, senza riuscirci. Ora è in ospedale, piantonato dalle forze dell'ordine, in attesa che l'autorità giudiziaria faccia chiarezza sull'accaduto e prenda provvedimenti su di lui.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO