Genova, la demolizione del Ponte Morandi (VIDEO): crollo pile 10 e 11


Oggi è stato il giorno della demolizione controllata del Ponte Morandi di Genova, il viadotto Polcevera crollato il 14 agosto dell’anno scorso provocando 43 vittime e 500 sfollati. Per le ore 9 era previsto l'abbattimento con l’esplosivo di due monconi del ponte, il 10 e l’11. Il brillamento è poi slittato di circa 40 minuti (9:37). In sei secondi e con una tonnellata di dinamite le pile sono crollate.

Entro le 7:00 di questa mattina le 3.400 persone che abitano nella zona del ponte hanno dovuto lasciare le loro abitazioni per andare negli alberghi e negli altri alloggi predisposti dal comune. Le operazioni di sgombero sono iniziate già ieri pomeriggio. Le centraline installate dall’amministrazione e quelle installate dai privati, per controllare la qualità dell’aria nella zona dopo la demolizione, diranno poi quando i residenti potranno tornare a casa.

Circa 400 uomini delle forze dell'ordine hanno presidiato i varchi di accesso all’area interessata dalla demolizione, la viabilità ovviamente è bloccata per un venerdì all’insegna dei disagi per i genovesi. Sul posto anche l’esercito, che prima dell’esplosione ha ricontrollato le cariche esplosive, e la protezione civile che ha coordinato lo sgombero fino all’ultimo residente della zona di via Fillak. Alle 9 pare ci fosse ancora un anziano in casa nella zona rossa.

La regione Liguria informa che "solo due persone hanno avuto bisogno di assistenza sanitaria, una bambina di 12 anni che ha avuto un malore ed è stata portata al Gaslini e un adulto che aveva dimenticato i farmaci in casa" e che "nella prossima ora un pool di ingegneri provvederà alle verifiche strutturali in loco per poi dare il via libera alle differenti squadre di tecnici che effettueranno tutti i controlli per il ripristino della normalità".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO