Terrorismo: arrestato foreign fighter italo-marocchino

Un foreign fighter italo-marocchino è stato arrestato in Siria. L'arresto è avvenuto nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla Procura di Brescia. L'uomo nel 2013 era partito dalla Germania alla volta della Siria, dove ha combattuto prima con un gruppo vicino ad Al Qaida e poi con le milizie del sedicente Stato Islamico.

L'uomo si chiama Samir Bougana e si è radicalizzato in Germania, dove si era trasferito insieme alla sua famiglia prima di partire alla volta della Siria. A segnalare Bougana alle autorità italiane è stata la divisione antiterrorismo di Berlino che stava indagando su sua moglie, una donna di origine turca partita insieme al marito per la Siria.

La coppia ha avuto 3 figli, tutti nati in Siria durante il conflitto. L'arresto è stato possibile grazie alla collaborazione tra l'Aise e l'Fbi; Bougana era nelle mani delle forze curdo-siriane dall'agosto 2018 ed è stato consegnato agli agenti americani. Ora si trova in custodia cautelare in Italia con l'accusa di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO