Palermo: insegnante nega la Shoah in classe, denunciato

palermo shoah insegnante denuncia

Gino Giannetti, insegnante del liceo artistico di Palermo "Eustachio Catalano", è finito al centro di un’indagine della Digos e della procura palermitana. Durante le sue lezioni, il professore avrebbe negato la Shoah, parlando di piscine per il divertimento degli ebrei nei lager nazisti e denigrando persino lo scrittore Primo Levi. A segnalare la condotta del docente sono stati gli stessi studenti, che hanno riferito al preside delle frase negazioniste. Al dirigente, non è rimasto altro che sporgere una denuncia alla polizia.

La Repubblica, edizione di Palermo, afferma di aver ricevuto alcune lettere di studenti esasperati che raccontano altri dettagli in merito alle lezioni del professor Giannetti. Lo stesso, infatti, li avrebbe invitati anche ad iscriversi a Forza Nuova, mentre ad una studentessa del quinto anno, avrebbe anche inviato tramite la chat di Faccebook alcuni link con foto e video negazionisti della Shoah.

La destinataria dei messaggi ha informato della cosa un altro insegnante, che a sua volta ha riferito anche al preside. Acquisito il materiale “probatorio”, il dirigente ha presentato denuncia alla polizia e segnalato il caso all’ufficio scolastico regionale. Avviato subito un procedimento disciplinare, Giannetti è stato escluso dalle commissioni per la maturità.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO