Cremona: baby gang organizzava risse da strada sui social

baby gang cremona risse social

I carabinieri di Cremona hanno arrestato sette giovani di età compresa tra i 15 e i 18 anni: organizzavano risse da strada via social network e poi trasformavano in ring alcuni punti “strategici” della città. Quattro dei sette arrestati sono stati trasferiti in carcere, mentre nei confronti degli altri tre sono stati disposti i domiciliari. La baby gang ha sostanzialmente operato per mesi, organizzando risse, riprendendo tutto e poi pubblicando sulla pagina Instagram "Cremona.dissing".

L’organizzazione era ben rodata: si sceglieva una vittima, la si provocava verbalmente o nei casi più estremi fisicamente per scatenare la reazione e infine scattava il pestaggio. Una sorta di riproposizione del film Fight Club, con piazza Marconi a fare da punto di incontro. Nelle chate scandagliate dagli inquirenti, la centralissima piazza di Cremona era indicata con la scritta "This Ring is for real men", ovvero "questo ring è per uomini veri".

Le indagini hanno consentito di risalire a diversi episodi di risse, danneggiamenti, vandalismo, atti persecutori, ma anche spaccio di stupefacenti. Tramite la pagina Instagram da loro creata, la baby gang rendeva pubbliche tutte le loro “gesta”, tra cui figurano anche episodi di sfida nei confronti delle autorità. L’inchiesta, condotta in collaborazione tra la procura per i minorenni di Brescia, con il pm Emma Avezzù, e la procura di Cremona con la collega Vitina Pinto, ha portato direttamente ai sette componenti del branco. Si tratta prevalentemente di minorenni, accusati ora di rapina e tentata estorsione, concorso in atti persecutori, spaccio di sostanze stupefacenti, danneggiamento e risse.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO