Reggio Emilia, spinte e frasi razziste ai bambini: 3 maestre indagate

Tre insegnanti di scuola materna risultano indagate dalla Procura di Reggio Emilia con l'accusa di maltrattamenti aggravati ai danni dei 15 bambini della loro classe. La scuola si trova a Scandiano, cittadina di 25mila abitanti in provincia di Reggio Emilia. Le tre maestre sono finite nel registro degli indagati grazie alle indagini svolte dai carabinieri, che hanno piazzato delle microcamere nella scuola che hanno registrato tutto quello che avveniva.

L'attività investigativa è iniziata lo scorso inverno ed è stato possibile documentare comportamenti decisamente scorretti da parte delle insegnanti. I bambini hanno ricevuto strattoni, spinte e offese, alcune delle quali con connotazioni chiaramente razziste, spesso accompagnate anche da minacce. In un caso un bambino è stato sollevato e poi sbattuto a terra fino a farlo scoppiare in lacrime.

In un'altra occasione, invece, a causa del clima di terrore che si respirava nella scuola, uno dei bambini non è riuscito a trattenere la pipì; anziché aiutarlo a cambiarsi è stato lasciato in bagno da solo per una decina di minuti con l'intenzione di umiliarlo, in modo da farlo "sentire a disagio".

Per due delle 3 insegnanti indagate il gip ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Reggio Emilia, vietando loro l'accesso a tutte le scuole.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO