Ex Ilva di Taranto: vento troppo forte getta una gru in mare. Disperso un operaio

L'operaio, Cosimo Massaro di 40 anni, era nella cabina di guida.

Nel tardo pomeriggio di ieri, poco dopo le 19, sul "Grande Salento" si è abbattuto quello che è sembrato un vero e proprio tornado. Un vento fortissimo, in alcune zone accompagnato anche da una bomba d'acqua, che ha fatto calare immediatamente le temperature.

Ma la situazione più drammatica si è registrata a Taranto, presso lo stabilimento dell'ex Ilva, ora Arcelor-Mittal, dove proprio il vento inarrestabile ha fatto precipitare in mare una gru e l'operaio che era nella cabina di guida, Cosimo Massaro, 40enne di Fragagnano, risulta disperso.

La dinamica è identica a quella che sette anni fa, nel 2012, portò alla morte di Francesco Zaccaria, che guidava la gru la cui cabina di manovra fu staccata di netto dalle raffiche di vento e affondata nel fondo melmoso delle acque del porto. Il suo corpo fu ritrovato dopo giorni di ricerche.

Questa notte le ricerche di Cosimo Massaro sono andate avanti a lungo, ma non hanno ancora portato ad alcun esito. Ai suoi colleghi fa rabbia sapere che sia successa la stessa cosa di sette anni fa. Dopo la morte di Zaccaria furono apportate modifiche al piano delle pratiche operative per la sicurezza e fu stabilita la sospensione delle manovre con le gru al porto in caso di vento troppo forte. Eppure l'evento si è ripetuto. È anche vero che il tornado di ieri è stato improvviso, è arrivato in pochi minuti ed è andato ben oltre le previsioni.

La tromba d'aria che ha investito la "secchiona", come viene chiamata la gru, l'ha letteralmente sbriciolata e la cabina è precipitata nel mare insieme a grossi detriti, mentre la struttura della stessa gru si è accartocciata sul molo. Anche una seconda gru è stata vista vacillare. La speranza di ritrovare Cosimo Massaro vivo è ridotta al minimo, i sommozzatori ieri si sono dovuti fermare a causa del rischio di un altro crollo, quello della seconda gru.

Ex Ilva gru in mare a causa del forte vento

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO