Ragusa, mamma investita e uccisa mentre getta la spazzatura: il conducente era drogato

mamma investita e uccisa scicli ragusa

Una giovane mamma è stata investita e uccisa nel ragusano da un 34enne che era alla guida drogato. L’uomo, risultato positivo alla cocaina e al metadone, è stato arrestato per omicidio stradale. L’incidente è avvenuto verso le due della scorsa notte sulla strada provinciale per Sampieri. Il conducente dell’auto ha travolto Martina Aprile, 25 anni, a Cava d'Aliga, frazione marinara di Scicli.

La donna, madre di un bambino di pochi mesi, aveva appena terminato il suo turno di lavoro in un ristorante ed era uscita dal locale per buttare la spazzatura prima di tornare a casa. Proprio mentre stava gettando i sacchetti nella pattumiera una Y10 gli è piombata addosso: il guidatore probabilmente l’ha vista solo quando era ormai troppo tardi.

Martina sarebbe morta sul colpo mentre un collega che la stava aiutando a smistare la spazzatura nei cassonetti è rimasto ferito ed è tuttora ricoverato. L’uomo alla guida dell’auto è stato portato in ospedale e dopo il drug test è stato posto in stato di fermo.

Questo è il terzo incidente mortale in Sicilia nel giro di qualche giorno, dopo i cuginetti investiti da un Suv sulla porta di casa nel Ragusano (l’automobilista era ubriaco) e il ribaltamento dell’auto in cui viaggiavano due fratellini nel trapanese: il padre poco prima dell’impatto aveva postato una diretta Facebook mentre era alla guida.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO