Blitz contro la 'ndrangheta in tre regioni: 13 arresti

vibo valentia clan mancuso

Una importante operazione contro la 'ndrangheta è stata condotta dalle prime ore di oggi tra la Calabria, l'Emilia Romagna e la Valle d'Aosta e finalizzata a colpire due famiglie criminali, il clan Facchineri di Cittanova e quello attivo a San Giorgio Morgeto, che da tempo avevano iniziato a farsi la guerra per il dominio delle attività criminali in Valle d'Aosta.

Le due cosche sono entrambe originarie della Piana di Gioia Tauro e attive in modo principale nelle estorsioni e nei reati in materia di armi e stupefacenti. Hanno diramazioni in tutta Italia, ma la loro presenza in Valle d'Aosta, dove si stima risiedano più di 30 mila calabresi, è massiccia.

La guerra tra le due cosche sarebbe scoppiata con l'omicidio di Salvatore Raso nel 2011, freddato a colpi di fucile proprio a San Giorgio Morgeto. Quel delitto, secondo gli inquirenti, fu commissionato dalla famiglia rivale per punire il clan di San Giorgio Morgeto per aver protetto un imprenditore di Aosta dalle estorsioni da parte del clan di Cittanova.

La famiglia dei Raso sarebbe riuscita ad allargare il proprio raggio di azione in Valle d'Aosta, insidiandosi anche nella politica locale. Una delle figure chiave, secondo gli inquirenti, era il ristoratore Antonio Raso, definito un "vero e proprio regista della politica locale" e riuscito a piazzare un suo uomo di fiducia nel consiglio regionale della Valle d'Aosta.

L'operazione ha portato all'arresto di 13 persone accusate di associazione di tipo mafioso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO