Nuoro: favorivano immigrazione clandestina, tre arresti

nuoro immigrazione

Operazione della polizia a Siniscola, in provincia di Nuoro: gli agenti hanno eseguito tre misure cautelari nei confronti di altrettanti cittadini marocchini, due donne e un uomo. Sono tutti ritenuti appartenenti ad un’organizzazione criminale che organizzava matrimoni farlocchi tra donne straniere e cittadini italiani per consentire alle stesse di conseguire la cittadinanza italiana. Le indagini durate circa sei mesi hanno consentito di scoprire che in realtà, una volta favorita l'immigrazione clandestina sul territorio del Bel Paese, molte delle donne erano costrette a prostituirsi.

L’indagine è partita dalla denuncia sporta da una parente di una delle donne fatte giungere in Italia. Tramite le indagini dei mesi scorsi, gli inquirenti hanno scoperto un sistema ben oliato e che funzionava nel seguente modo. I tre capi della banda individuavano italiani disposti a contrarre matrimonio con donne marocchine in cambio di denaro e favori sessuali. Una volta sposate le giovani africane, le stesse tornavano in Italia con i finti mariti e venivano avviate alla prostituzione con una ristretta cerchia di anziani.

Approfittando anche dello stato di infermità di alcuni di essi, gli anziani venivano sostanzialmente depredati dei loro averi in cambio di favori sessuali con le procaci africane. Si iniziava spesso con piccole somme in denaro, ma poi le dazioni potevano diventare anche di disposizione patrimoniale di ingente valore. Inoltre, è emerso dalle indagini che il gruppo criminale era al lavoro per portare in Italia anche minori di 14 anni con lo scopo di soddisfare i desideri di particolari clienti. In corso di identificazione tutte le donne fatte giungere in Italia dai tre marocchini negli ultimi anni, per un giro d’affari di migliaia e migliaia di euro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO