Pordenone: baby gang aggrediva anche disabile, due indagati

baby gang disabile

La Squadra Mobile della Questura di Pordenone ha eseguito alcune misure cautelari nei confronti dei componenti di una baby gang composta da giovanissimi residenti in provincia. Il “capo” della stessa, poco più che 15enne, deve rispondere assieme ad un complice di 16 anni, di tentata rapina pluriaggravata, tentata estorsione in concorso, spaccio di sostanze stupefacenti, truffa e appropriazione indebita.

Secondo quanto emerso dalle indagini, i due tenevano comportamenti vessatori nei confronti di alcuni coetanei e di un maggiorenne disabile. Il 15enne capo gang è stato collocato per questo motivo in una comunità su richiesta della Procura per i Minori di Trieste e disposizione del Gip. Indagato il 16enne che fingeva sostanzialmente da suo braccio destro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO