Omicidio dell'influencer russa Ekaterina Karaglanova: fermato un "fan" di 33 anni

La ragazza è stata uccisa e messa dentro una valigia.

Ekaterina Karaglanova

Sembra essere risolto il giallo della morte dell'influencer russa Ekaterina Karaglanova, la ragazza di 24 anni e con 85mila follower su Instagram che è stata trovata morta venerdì scorso, chiusa in una valigia nel suo appartamento a Mosca e con addosso delle ferite da arma bianca, di cui una profonda alla gola. Un 33enne ha confessato di essere stato lui a ucciderla e lo ha fatto con un video diffuso su Internet. Il movente, a quanto pare, sarebbe la gelosia, visto che era un suo accanito follower e non aveva mandato giù il fatto che, di recente, la ragazza avesse raccontato di essersi innamorata di un cinquantenne.

Ekaterina Karaglanova stava per partire per l'Olanda, perché voleva festeggiare lì il suo 25° compleanno. Sulla sua morte si è anche diffusa una notizia secondo la quale l'uomo che l'ha uccisa avrebbe avuto un appuntamento a pagamento con lei, ma tutti i suoi fan si sono ribellati a questa idea, poiché la ragazza non aveva bisogno di soldi in quanto ne guadagnava abbastanza con la sua attività di influencer di moda e bellezza e si occupava anche di viaggi. La ragazza, inoltre, studiava dermatologia.

L'arresto del 33enne è stato reso noto dalla portavoce del ministero dell'Interno russo, Irina Volk, che ha riferito che l'uomo è stato catturato e interrogato e contro di lui è stato aperto un procedimento penale per omicidio.

Foto © Instagram Ekaterina Karaglanova

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO