Cocainomane a 10 anni: bimba trasferita in una comunità per disintossicarsi

Una bimba di appena dieci anni, residente insieme ai genitori nella zona di Vimercate (MB), è stata trasferita in una comunità per minori per avviare un percorso di disintossicazione dalla cocaina, sostanza stupefacente di cui la giovanissima faceva uso da tempo.

A scoprire la dipendenza della bimba sono stati i medici dell'ASTT di Vimercate, dove i genitori avevano portato la piccola dopo l'ennesima crisi nervosa. E così le analisi hanno subito confermato i sospetti dei medici: la bimba è risultata positiva alla cocaina e stava mostrando i sintomi dell'astinenza dalla sostanza stupefacente.

La famiglia, come confermato dal primario di psichiatria Antonio Amatulli, supervisore della bimba durante il suo ricovero nella struttura, non sospettava nulla e ha subito dato la totale disponibilità ad aiutare la piccola ad uscire da questa situazione:

Noi medici l'abbiamo guardata a vista giorno e notte, facendo la staffetta perché scappava. Stiamo parlando di una adolescente precoce, una condizione simile a molti altri. [...] Probabilmente ha recuperato lo stupefacente da qualche ragazzino del paese. Ormai è sempre più facile trovare queste sostanze.

La bambina faceva un uso sporadico di cocaina, ma è proprio tra una dose e l'altra che aveva iniziato a manifestare un comportamento nervoso e violento. Ora, mentre gli inquirenti stanno indagando su come la piccola fosse riuscita a procurarsi la sostanza stupefacente, per lei è stato disposto il trasferimento in una struttura per minori, dove sarà sorvegliata giorno e notte in questo difficoltoso percorso di recupero.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO