Bologna, A14: tir travolge e uccide due operai

bologna a14 incidente

Ennesimo grave incidente sulla A14 a Borgo Panigale (Bologna): un tir ha invaso un cantiere al km 9 travolgendo due operai. L’incidente è avvenuto, secondo le ricostruzioni più accreditate, intorno alle ore 23 di ieri sera, in un punto non molto distante da quello di un anno fa, quando l’esplosione di una cisterna devastò il quartiere di Borgo Panigale.

Alcuni operai stavano completando l’allestimento del cantiere al km 9 per il rifacimento della segnaletica orizzontale, con tanto di restringimento della carreggiata segnalato da mezzo con segnali luminosi a cavallo tra le due corsie. L’autista del tir, un 62enne di origini albanesi residente in Italia, per motivi in fase di accertamento ha invaso l’area del cantiere travolgendo due operai e sfiorandone un terzo, che si è salvato per la sua prontezza di riflessi.

Incidente A14: le vittime

Dopo l’incidente, il mezzo pesante ha proseguito la sua marcia non fermandosi subito, bensì solo alla prima piazzola di sosta disponibile. Morti sul colpo i due operai investiti: si tratta di Antonio Pizzutelli, 38 anni, e Salvatore Vani, 46 anni, entrambi originari della provincia di Frosinone. Erano dipendenti di una ditta che effettua i lavori in appalto per autostrade. Il conducente del tir, indagato per omicidio colposo, è stato sottoposto ai test per verificare se stesse guidando sotto l’effetto di droghe o alcol.

Non è purtroppo la prima volta che su questo tratto di autostrada si verificano incidenti mortali. Solo una settimana fa, un camionista ha perso la vita al termine di uno scontro tra due tir. La triste tradizione “dell’autostrada maledetta” si ripete.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO