Napoli, ambulante straniero preso a sassate: è grave

È caccia agli aggressori, almeno 10 minorenni tra i 15 ed i 16 anni

Nella notte tra domenica 11 agosto e lunedì 12 sul Lungomare di Napoli si è consumata una disgustosa aggressione ai danni di due venditori ambulanti originari del Bangladesh. Entrambi, loro malgrado, sono diventati il bersaglio di un gruppo di teppisti minorenni - indicativamente di età compresa tra i 15 ed i 16 anni - che li ha presi a sassate dopo avergli rubato la merce.

Quando è avvenuta l'aggressione i due - entrambi in possesso di permesso di soggiorno - avevano appena finito di lavorare e stavano camminando verso casa. In via Generale Orsini - a pochissima distanza da Piazza Plebiscito - si sono imbattuti nel branco di ragazzini che li ha accerchiati e derubati della merce invenduta.

Quando i due venditori hanno chiesto la restituzione dei loro prodotti sono stati insultati, minacciati e quindi, infine, sono diventati bersaglio di un violento lancio di pietre.

I giovani criminali non si sono fermati neanche quando uno dei due è caduto a terra dopo essere stato colpito al volto, ma hanno anzi continuato ad infierire su di lui e picchiato l'amico che cercava di prestargli soccorso. Il pestaggio si è concluso solo quando alcune persone allarmate dalle grida si sono affacciate dalle finestre dei palazzi, inducendo così alla fuga i giovani vigliacchi.

Entrambi i bengalesi sono stati trasportati in ambulanza all'Ospedale Cardarelli. Uno dei due, un 39enne, è arrivato al Pronto Soccorso in gravi condizioni ed è attualmente ricoverato in prognosi riservata con ferite estese e fratture multiple al volto. Nei prossimi giorni, per lui, sono già in programma due interventi chirurgici per cercare di ricostruirgli il volto.

Le Forze dell'Ordine sono alla ricerca dei componenti del branco, che stanno cercando di identificare grazie alle telecamere di videosorveglianza che li hanno immortalati durante la loro fuga.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO