Prato, bimba di 9 mesi ingerisce droga: indagati i genitori

fratelli annegati lago d’iseo tavernola soccorso inutile

Una bimba di appena 9 mesi è ricoverata all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze per aver ingerito un quantitativo non ben definito di hashish, probabilmente trovato in giro per l'abitazione di famiglia in provincia di Prato.

A portare la piccola al pronto soccorso dell'ospedale di Prato erano stati i due genitori tossicodipendenti, che avevano raccontato come la bimba, durante una passeggiata al parco, avesse ingerito dell'hashish trovato in giro. Il racconto dei genitori è stato subito messo in dubbio dalle autorità, che hanno preso in carico la vicenda mentre la piccola è stata trasferita a Firenze.

Oltre a quelle di hashish, ingerito per stessa ammissione dei due genitori, i medici hanno rinvenuto nel sangue della bimba tracce di cocaina giudicate riconducibili alla trasmissione per allattamento.

La bimba è ora affidata alle cure dei medici dell'ospedale Meyer di Firenze, mentre i due genitori sono indagati per lesioni colpose e detenzione di droga.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO