Napoli, parla la dottoressa picchiata da una paziente: "Schifata sì, ma non ho paura"

Medico aggredito al San Giovani Bosco: la dottoressa Laproviatera:

Il San Giovanni Bosco di Napoli ancora al centro delle cronache nazionali, questa volta per l’aggressione a un medico del Pronto soccorso. Dopo il nuovo caso formiche, è sempre di ieri la notizia della dottoressa violentemente picchiata da una paziente.

Il medico Adelina Laprovitera spiega di essere sì schifata ma di non avere certo paura: "Avevo solo detto alla signora di tornare nell'area di attesa dei parenti e poi sarei andata a informarla, lei mi si è lanciata contro colpendomi con pugni in faccia e calci... Sono schifata ma non ho paura e spero di tornare presto al lavoro, perché siamo in pochi e lavoriamo al limite. Per qualche giorno farò io la paziente".

Nell’aggressione la donna ha riportato più di una frattura: alle ossa nasali e alla parete anteriore della mascella sinistra. Inoltre le sono stati rotti due denti. La prognosi è di 30 giorni. Secondo il responsabile del Pronto soccorso dell'ospedale: "Andrebbero ripristinati i drappelli di pubblica sicurezza nei pronto soccorso. Diventa sempre più complicato gestire l'emergenza, vista anche la carenza dei medici" non di rado insultati: "Spesso si riesce a calmare le famiglie parlandoci ma a volte scattano le aggressioni".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO