Silvia Romano portata in Somalia dopo il sequestro? Le indagini

Silvia Romano rapita

Silvia Romano, la giovane cooperante italiana rapita in Kenya il 20 novembre scorso, potrebbe essere stata portata in Somalia subito dopo il sequestro secondo le indagini coordinate dalla Procura di Roma.

Dopo il terzo summit tra investigatori avvenuto in Kenya, a cui hanno partecipato anche i carabinieri del Ros, arriva questa notizia che si aggiunge a quanto già emerso qualche mese fa e cioè che la cooperante di 23 anni era ancora viva il giorno di Natale 2018.

Silvia Romano era stata sequestrata mentre si trovava in un centro commerciale di Chacama, a un’ottantina di chilometri dalla capitale del Kenya Nairobi. La pista somala poggerebbe sul fatto che secondo gli inquirenti prima e dopo il sequestro ci sono stati contatti telefonici tra i presunti rapitori e la Somalia.

Inoltre sarebbe stato accertato che il sequestro della cooperante italiana è stato fatto su commissione e che le armi e le moto degli otto sequestratori erano di un livello "sproporzionato" rispetto a quanto possono di solito permettersi i criminali kenyoti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO