Texas, sparatoria ad Odessa: 30enne uccide 5 persone e ne ferisce 20 - FOTO

Ancora una sparatoria di massa negli Stati Uniti, l'ennesima che con ogni probabilità non servirà a rivedere la politica per l'accesso alle armi. Ad un mese dalla sparatoria di El Paso che era costata la vita a 22 persone, cinque persone sono rimaste uccise ad Odessa, sempre in Texas.

Ad aprire il fuoco, armato di fucile, è stato un ragazzo di circa 30 anni. Il giovane ha rubato un furgone postale e, dopo aver sparato ad un poliziotto che aveva tentato di fermarlo ad un posto di blocco, ha proseguito la sua furia omicida in strada, sparando ad automobili e moto alle porte di Odessa.

Giunto in prossimità di un multisala nella zona est della città, il giovane ha abbandonato il mezzo ed ha proseguito a piedi. Solo a quel punto le autorità di Odessa sono riuscite a bloccare ed ucciderlo. Il bilancio finale è di 5 persone rimaste uccise e almeno 20 feriti, alcuni in gravissimi condizioni.

Tra le persone ferite c'è anche un bimbo di 17 mesi colpito al viso dal frammento di un proiettile. Il piccolo è stato trasferito in ospedale ad Odessa insieme ad altre 7 persone che hanno riportato ferite gravi.

Ancora da chiarire il movente di questa ennesima sparatoria, ma le autorità stanno scavando nella vita del giovane e nelle sue frequentazioni per avere un quadro più chiaro dell'accaduto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO