Scomparsa di Elisa Pomarelli: Massimo Sebastiani indagato per omicidio

Scomparsa di Elisa Pomarelli

Sono giunte ad una svolta le indagini sulla scomparsa di Elisa Pomarelli, la giovane di 28 anni svanita nel nulla domenica scorsa, il 25 agosto, insieme all'amico Massimo Sebastiani, di 45 anni. L'uomo, ancora in fuga, risulta ora indagato per omicidio.

I due sono stati visti per l'ultima volta intorno alle 14 di domenica 25 agosto, all'uscita del ristorante "Il Lupo" di Ciriano di Carpaneto, in provincia di Piacenza. Da quel momento di Elisa nessuna traccia, mentre il 45enne è stato visto poco dopo ad un distributore di benzina.

L'auto dell'uomo è stata trovata parcheggiata quella stessa sera davanti all'abitazione del 45enne. Sul sedile c'era il suo telefono cellulare, oggetto dei rilievi degli inquirenti ormai da una settimana, così come la stessa automobile e l'abitazione di Sebastiani, che secondo le autorità si starebbe spostando a piedi nelle campagne piacentine.

Se in primo momento si indagava per sequestro di persona a carico di ignoti, col passare delle ore gli inquirenti si sono convinti di avere davanti un caso di omicidio e di occultamento di cadavere e hanno puntato il dito proprio contro Massimo Sebastiani, i cui comportamenti nelle ore successive alla sparizione di Elisa Pomarelli sono risultati sospetti.

La chiave dell'accaduto, è questa l'ipotesi al vaglio delle autorità, sarebbe da ricercare nel rapporto tra Elisa e Massimo, che andava avanti da circa tre anni. La famiglia della giovane conferma che i due erano amici, mentre quella di lui rivela che il 45enne si riferiva ad Elisa come "la sua fidanzata".

Le indagini e le ricerche proseguono senza sosta.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO