Caserta: "Sei scarso a calcio", 48enne torna con la pistola e spara

calcetto caserta spara

Offeso via WhatsApp per le sue scarse doti calcistiche, un 48enne già noto alle forze dell’ordine ha preso la pistola e aperto il fuoco. È accaduto a San Cipriano d'Aversa (Caserta): l’aggressore si è recato presso il campo di calcetto sul quale stava giocando l’autore dell’offesa tirando fuori una pistola. A rimanere ferito, però, non è stato il suo vero bersaglio, bensì un’altra persona intervenuta con l’obiettivo di fare da paciere.

Secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa, il 48enne che ha aperto il fuoco era già noto alle forze dell’ordine per reati comuni. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe lo hanno comunque fermato per tentato omicidio e ora si attende la decisione del Gip del tribunale di Napoli Nord per la convalida del fermo. Contestualmente, è stata sequestrata l’arma usata dal 48enne per aprire il fuoco contro il rivale, una calibro 7.65 con matricola abrasa.

Il ferito, un 40enne intervenuto per tentare di calmare gli animi, è stato colpito all’addome. Attualmente si trova ricoverato presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno in prognosi riservata. Non è in pericolo di vita.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO