Bus dirottato e incendiato: i 50 minorenni chiederanno i danni al Ministero dell'Istruzione

autobus dirottato a San Donato Milanese

È iniziato davanti alla Corte d'Assise di Milano il processo a carico di Ousseynou Sy, l'uomo che nel marzo scorso dirottò e diede alle fiamme l'autobus di cui era autista e a bordo del quale stava viaggiando una scolaresca di Crema.

Il 47enne, imputato per strage aggravata dalle finalità terroristiche e sequestro di persona aggravato, era presente in aula in questa prima udienza che è servita per la costituzione delle parti civili e alla citazione in giudizio delle parti ritenute responsabili civili, il Ministero della Pubblica Istruzione e la società di trasporti Antoguidovie s.p.a. che dava lavoro a Ousseynou Sy.

In caso di condanna dell'uomo saranno proprio i due enti a dover rispondere dei risarcimenti nei confronti dei 50 studenti che erano a bordo del mezzo e che hanno deciso di costituirsi parti civili nel procedimento.

L'udienza è stata rinviata al 21 ottobre prossimo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO