Incendio domato a Sarno, il sindaco: "Doloso al mille per mille, caccia ai responsabili" (VIDEO)


È stato domato il vasto incendio scoppiato ieri pomeriggio sul monte Saretto a Sarno (Salerno), nei pressi di una chiesetta abbandonata. Il fuoco è divampato in un bosco che per ricostituirsi avrà bisogno di 40 anni almeno. Momenti che hanno fatto tornare alla mente della comunità la mai dimenticata tragedia del 1998, quando l’alluvione e la conseguente colata di fango provocò nel comune dell’agro sarnese nocerino e nei centri limitrofi 160 morti.

Per spegnere l’incendio sono stati impegnati 40 vigili del fuoco e 14 autobotti in arrivo da Salerno, Napoli e Avellino. Sul posto anche la squadra della Protezione civile campana. Le fiamme arrivate a minacciare il centro storico sono state spente tra l’1:00 e le 2:00, quando il vento ha dato una tregua.

In particolare circa 200 cittadini in via precauzionale ieri sera erano stati invitati a evacuare le loro abitazioni nella zona pedemontana perché troppo vicine al fuoco. Molti hanno trovato rifugio in una scuola dove è stato allestito un centro di prima accoglienza, altri presso le case di parenti e amici.

Il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora all’Agi spiega: "Al mille per mille è un incendio doloso" aggiungendo che "il Saretto non è campo da pascolo, non è appetibile da un punto di vista speculativo, è vincolato dopo i fatti del 5 maggio del 1998 e buona parte è zona rossa".

La zona dell’incendio non è facilmente accessibile dai mezzi di soccorso e "adesso la preoccupazione maggiore rimane la pioggia" dice il primo cittadino che nei prossimi giorni formalizzerà "regolare denuncia verso ignoti alla procura di Nocera Inferiore" sperando che "da qualche indizio, si aprirà un'indagine più accurata" e che "vengano messi sotto chiave questi delinquenti".

Dopo la bonifica della zona da parte della Protezione Civile e del Genio civile Canfora chiederà lo "stato di calamità naturale" e "con urgenza, dei fondi per mettere in sicurezza l'intera collina" che "ha difeso il centro cittadino dalle colate di fango del 5 maggio 1998". L’area resta sotto osservazione ma i cittadini stanno rientrando nelle loro case.

incendio sarno monte saretto

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO