Reggio Calabria: sospesa maestra elementare, botte e offese agli alunni

reggio calabria scuola maltrattamenti

Una maestra di una scuola elementare di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria) è stata sospesa con le accuse di maltrattamenti e offese agli alunni. “Eravamo tutti scioccati, c'erano due bambini a terra e la maestra che gli aveva fatto male rispose che non le importava”, ha raccontato uno degli alunni della scuola. La sua testimonianza e quella di altri bambini sono serviti per avviare le indagini che, tramite l’installazione di videocamere nascoste, hanno consentito di confermare i sospetti nei confronti della maestra.

Al termine delle indagini condotte dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria è scattato nei confronti dell’insegnante il provvedimento di sospensione per un anno. Nelle immagini carpite con le telecamere nascoste, si vedono chiaramente episodi di violenza fisica, strattonamenti e percosse, ma non mancano episodi di violenza verbale e psicologica con umiliazioni di vario genere. Oltre a dover subire schiaffi, spinte e calci, gli alunni erano costretti anche sopportare minacce e insulti come “stupidi e maiali”.

La gravità della situazione, fanno sapere gli uomini della Guardia di Finanza, era emersa comunque già dai racconti dei bambini e dai loro genitori. Alcuni alunni, infatti, erano arrivati a simulare malanni per non andare a scuola nei giorni in cui era presente l’insegnante violenta.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO