Inghilterra, ucciso in carcere un pedofilo condannato a 22 ergastoli

Richard Huckle è stato trovato morto nella sua cella del carcere di Full Sutton dove era detenuto dal gennaio 2015. L'uomo, un 33enne originario del Kent, era in prigione perché condannato a 22 ergastoli nel 2016. Prima del suo arresto era considerato un uomo mite, generoso e molto religioso all'interno della sua comunità.

Le sue condanne erano legate al crimine più orrendo in assoluto: la pedofilia. Huckle era infatti stato ritenuto responsabile di aver compiuto abusi sessuali su quasi 200 bambini di età compresa tra i 6 mesi ed i 12 anni. Tutti i crimini erano stati compiuti in Asia tra il 2006 ed il 2014.

L'uomo per anni ha vissuto a Kuala Lumpur, in Malasia, dove insegnava religione e inglese ai bambini poveri della comunità cristiana. Le sue scelte di vita sono state operate tutte allo scopo di poter entrare in contatto con dei bambini ed abusare di loro.

Huckle non solo ha abusato di tutti questi bambini, ma ha anche realizzato fotografie e filmati per poi condividerli nel dark web. Quando venne arrestato dalle autorità inglesi all'aeroporto di Gatwick, di ritorno da uno dei suoi viaggi, Huckle stava anche scrivendo un documento per aiutare altri pedofili a raggiungere i propri sordidi scopi riuscendo a sfuggire alla legge.

Il suo assassinio è stato comunicato all'opinione pubblica da un portavoce del carcere e sullo stesso è stata aperta un'indagine della polizia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO