Torino: detenuto in permesso tenta di sgozzare la compagna. Nel 2008 aveva ucciso la ex fidanzata

tenta di sgozzare compagna a torino arrestato da polizia

Ha tentato di uccidere la compagna, sgozzandola, il 36enne di nazionalità tunisina arrestato a Torino nelle scorse ore. L’uomo dovrà ora rispondere dell’accusa di tentato omicidio mentre la fidanzata, una 44enne torinese, è stata soccorsa e quindi ricoverata in gravi condizioni in ospedale. Secondo la ricostruzione della polizia l’uomo non si rassegnava al fatto che la donna volesse lasciarlo e così l’ha aggredita in strada tentando di tagliarle la gola.

La scorsa notte dopo aver preso insieme il tram nel quartiere Barriera di Milano, i due sono scesi dal mezzo pubblico nei pressi dell’abitazione della donna ed è stato a quel punto che l'uomo l'ha aggredita scaraventandola a terra per poi colpirla con la bottiglia di vetro davanti ad alcuni testimoni che hanno dato l’allarme. L’uomo ha poi tentato la fuga ma è stato fermato poco dopo l’una in via Leini dalla polizia, intanto sopraggiunta.

La compagna dell’uomo aveva deciso di troncare definitivamente il loro rapporto dopo aver scoperto che nel 2008 il tunisino aveva ucciso a Bergamo quella che all’epoca era la sua fidanzata, una ragazza di 21 anni, accoltellandola al petto.

L’uomo per quel delitto era stato condannato a 12 anni di reclusione, dai 15 chiesti dalla pubblica accusa: era detenuto nel carcere Le Vallette di Torino ma da due anni beneficiava di un permesso per lavorare in un locale di Grugliasco e doveva rientrare in cella alle 2.00, secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO