Brescia, truffavano sacerdoti sfruttando il nome di Nadia Toffa: denunciati un italiano e una cinese

Almeno due preti sono caduti nel tranello.

funerali nadia toffa

La Polizia Postale di Brescia ha denunciato per truffa due persone, un uomo italiano e una donna di origini cinesi, per una odiosa truffa perpetrata ai danni di alcuni sacerdoti. In pratica i due contattano i parroci della città di Nadia Toffa, conduttrice de Le Iene morta un mese fa dopo una lunga malattia, dicendo che la donna voleva donare alla loro chiesa 100mila euro.

Ai sacerdoti veniva però detto di contattare un determinato studio notarile e versare il 5% della donazione, ossia 5mila euro, per poter sbloccare l'eredità. Almeno due sacerdoti ci sono cascati e hanno effettuato il bonifico. Si sono accorti della truffa solo quando hanno contattato la famiglia di Nadia Toffa per ringraziare e si sono sentiti dire che non ne sapevano nulla e che non era vero. Alcuni parroci si sono insospettiti e hanno denunciato subito di essere stati contattati.

Ora i due sono denunciati in stato di libertà e il loro conto corrente è stato bloccato. Il maltolto sarà restituito ai parroci che sono caduti nella trappola.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO