Scomparsa di Angela Stefani, arrestato l’ex compagno. Svolta nel giallo di Salemi

arresti omicidio Angela Stefani carabinieri

Svolta nelle indagini sulla scomparsa di Angela Stefani, la mamma di 48 anni residente a Salemi (Trapani), ma originaria di Bologna, di cui si sono perse le tracce il 21 gennaio 2018. Dopo 10 mesi di indagini i carabinieri hanno arrestato Vincenzo Caradonna, 47enne ex convivente della donna.

L’uomo, che non aveva segnalato la scomparsa di Angela, è accusato di omicidio volontario, distruzione, occultamento di cadavere e detenzione di ordigni esplosivi. I sospetti degli investigatori si erano concentrati su Caradonna fin dalle prime battute dell’inchiesta.

Le indagini erano partite dopo la denuncia di scomparsa della donna presentata dal suo ex marito, Rosario Scianna: a fine gennaio scorso nessuno vedeva Angela da giorni a Salemi e il suo telefono cellulare risultava spento.

Caradonna venne iscritto nel registro degli indagati e per un periodo si rese lui stesso irreperibile, rifugiandosi dalla sorella. Secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori, Angela Stefani aveva paura dell'ex compagno a causa del suo temperamento violento. L’arresto di Caradonna è avvenuto all’alba di oggi da parte dei carabinieri di Mazara del Vallo su richiesta della procura di Marsala.

L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip arriva dopo gli accertamenti sui tabulati telefonici e quelli eseguiti dal Ris di Messina nell’abitazione in cui viveva la coppia: dentro sarebbero state trovate tracce ematiche appartenenti ad Angela.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO