Torino: evade detenuto in permesso di lavoro

torino detenuto evade

Un detenuto di 26 anni, un magrebino condannato per lesioni aggravate e in custodia presso le Vallette di Torino, è evaso approfittando di un permesso per lavoro esterno. Dopo essersi recato a prestare servizio presso l’Amiat, un’azienda che opera nella raccolta dei rifiuti, come previsto dall’articolo 21 del regolamento penitenziario, il detenuto non è più tornato in cella. La notizia è stata resa nota dall’Osapp, ovvero l’Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria.

Il segretario generale, Leo Beneduci, parla senza mezzi termini di una situazione che fa acqua da tutte le parti. "Se questa non è un'emergenza - le parole riportate dall’Ansa - non sappiamo come altro definirla. Il nostro sistema penitenziario fa acqua da tutte le parti. Un vero colabrodo. E il ministro Bonafede non sembra rendersi conto che l'inefficienza delle carceri italiane non è solo legata alla possibile decadenza dell'ergastolo ostativo, ma riguarda l'incapacità dell'attuale amministrazione penitenziaria. In più - conclude - il personale di polizia penitenziaria è sempre più abbandonato".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO