Stalking e violenza privata su 4 studentesse: archiviata inchiesta a carico dell’ex magistrato Francesco Bellomo

francesco-bellomo-archiata inchiesta milano

Il gip di Milano Guido Salvini ha archiviato l’inchiesta su Francesco Bellomo, ex magistrato ed ex consigliere di Stato, accusato di stalking e violenza privata da parte di quattro studentesse della sede milanese della scuola di preparazione alla magistratura "Diritto e scienza".

Il gip non ha ravvisato alcun reato: "comportamenti poco consoni" ma nessun reato. Bellomo era diventato noto per il dress code richiesto alle studentesse e borsiste della scuola di magistratura di cui era direttore scientifico e docente. Era stata la stessa procura di Milano a chiedere l’archiviazione per Bellomo, difeso dall'avvocato Beniamino Migliucci.

Secondo il gip nonostante: "molte delle richieste rivolte alle borsiste appaiano inconferenti con quelli che sono i normali caratteri di un rapporto di collaborazione accademica e siano state sovente avanzate con insistenza attraverso telefonate in tarda serata e invio di e-mail, non può ritenersi che le stesse valgano ad integrare una condotta abituale di molestia e minaccia".

Di sicuro "era decisamente poco consono ad un corso per la preparazione dell’esame di magistratura la circostanza, riferita da numerose studentesse, secondo cui la proposta di diventare Borsiste" poggiava sulla "immagine esteriore delle ragazze e non dall’essersi distinte per conoscenze giuridiche nella prima fase delle lezioni. Ma anche questa circostanza in sé non è di rilievo penale" scrive il gip che parla anche di una rete di scambi caratterizzata "da reciprocità tra l’indagato e le studentesse".

L’ex consigliere di Stato resta indagato a Bari, inchiesta nell’ambito della quale venne arrestato, finendo ai domiciliari, a luglio scorso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO