Maltempo in Sicilia, ancora allerta meteo: morto un agente travolto dal fango


C’è una vittima dell'ondata di maltempo che sta imperversando in Sicilia, nella parte sud-orientale dell’isola, provocando piene e straripamenti. A perdere la vita un agente della polizia penitenziaria di 52 anni, dato per disperso nella notte, il cui cadavere è stato poi rinvenuto dai vigili del fuoco sulla statale 115, nel siracusano.

L’uomo, Giuseppe Cappello, sposato e con figli, era stato trasferito al carcere di Noto da circa un anno. L’agente mentre era alla guida della sua vettura sarebbe stato travolto da un fiume di fango in contrada Stafenna.

Nella stessa zona, tra Noto e Rosolini, altre due auto erano state investite ieri sera dalla piena di un torrente. In tutto 16 persone che erano rimaste bloccate nelle loro auto dal fango sono state messe in salvo nelle ultime ore dalla macchina dei soccorsi.

L'allerta meteo rossa della Protezione Civile permane: interdetti parchi e aree verdi, le scuole restano chiuse a Catania. Il nubifragio di questa notte ha invaso di fango le strade tra Pachino, Noto e Rosolini, tuttora bloccate al traffico.

E il ricordo va all’anno scorso quando, era la sera del 3 novembre, il maltempo aveva fatto 12 vittime in tre diverse zone della provincia di Palermo.

allerta meteo rosso in sicilia morto agente

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO