Omicidio Luca Sacchi, Pirino ha provato a smarcarsi dal Del grosso: "Non sapevo avesse una pistola"

omicidio luca sacchi sospetti

Valerio Del Grosso e Paolo Pirino hanno deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere durante l'interrogatorio di convalida del fermo, togliendo così qualsiasi dubbio di sorta al Gip, che ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per i due sospetti assassini di Luca Sacchi.

L'avvocato Alessandro Marcucci, difensore di Valerio Del Grosso, ha spiegato che il suo assistito ha preferito "rimandare ad un'altra occasione il confronto con i magistrati" in quanto "molto provato e dispiaciuto per quello che è successo". Al suo difensore ha spiegato che non era sua intenzione quella di uccidere.

Paolo Pirino non ha risposto al Gip bensì ha reso dichiarazioni spontanee, con le quali ha tentato di prendere le distanze da Del Grosso. Anche Pirino ha spiegato di non aver avuto intenzione di uccidere qualcuno e, soprattutto, ha sostenuto di non sapere che Del Grosso avesse portato con sé una pistola quando hanno deciso di compiere una rapina.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO