Centocelle, incendiata di nuovo la libreria antifascista La Pecora Elettrica

Zingaretti: "Atto intimidatorio vergognoso e pericoloso".

La Pecora Elettrica incendiata a Centocelle

Un vero e proprio incubo per i proprietari della nota libreria e caffetteria La Pecora Elettrica a Centocelle. Era stata incendiata il 25 aprile e avrebbe dovuto riaprire domani, 7 novembre, ma la notte scorsa, verso le 3, è stata messa a fuoco un'altra volta. Si tratta di nuovo di un incendio doloso, infatti lei locali sono stati trovati liquidi infiammabili. Da quanto si apprende gli interni sono andati completamente distrutti. I lavori di ristrutturazione erano finiti da pochissimi giorni e ora dovranno ricominciare da capo.

La Pecora Elettrica è una libreria impegnata socialmente, che ospita eventi che vano dalle presentazioni di libri per bambini a spettacoli teatrali sulla Resistenza e incontri sul tema dell'antifascismo. Dopo l'incendio del 25 aprile era stata lanciata una campagna di crowdfunding per raccogliere il denaro necessario a riaprirla.

Le spese sono state altissime e sono state pubblicate sul sito ufficiale della libreria, dove è stato anche documentato scrupolosamente come sono stati usati i soldi delle donazioni. Sono stati raccolti poco meno di 33mila euro online più altri 18mila da iniziative di vario tipo, denaro che è andato a sommarsi a quello proveniente dall'assicurazione. I lavori sono partiti a metà agosto e si sono conclusi pochi giorni fa.

Su Facebook era stato lanciato l'evento per la riapertura, il 7 novembre, che, purtroppo, dovrà essere rimandato.

Sono arrivate immediatamente le reazioni da parte dei politici locali e non solo, La sindaca Virginia Raggi ha scritto:

"Inquietante l'ennesimo rogo alla libreria la Pecora Elettrica a Roma. Se fosse confermato l'atto doloso sarebbe estremamente grave. Vicina ai proprietari, si faccia subito chiarezza"

Il Presidente della Regione Lazio e segretario del PD Nicola Zingaretti ha commentato:

"La Pecora Elettrica è un luogo di cultura e aggregazione nel quartiere di Centocelle. Stanotte è stato dato nuovamente alle fiamme dopo l'incendio del 25 aprile scorso. Un atto intimidatorio vergognoso e pericoloso che condanno con forza. Ai proprietari dico di tenere duro e lottare per restituire a Roma la bellezza e la passione del loro impegno sociale. I libri venivano bruciati in altre epoche. Fermiamo chi ci vuole riportare indietro. Siamo vicini ai ragazzi della Pecora elettrica"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO