Cosenza, bambini di asilo minacciati e percossi: arrestate due maestre

maestre arrestate cariati

È grave il quadro delle accuse per le due maestre di Cariati (Cosenza) arrestate oggi dai carabinieri e poste ai domiciliari per maltrattamenti fisici e psicologici sui bambini di un asilo privato. Le insegnanti, secondo le indagini, oltre a trascinare e strattonare i piccoli alunni, li minacciavano e li percuotevano. Addirittura salivano loro addosso quando erano a terra.

In meno di trenta giorni gli episodi di maltrattamenti sarebbero stati più di 50. Le violenze che sarebbero state documentate dai carabinieri, per indagini partite a ottobre da alcune segnalazioni anonime, avvenivano ai danni di una ventina di bambini di età compresa tra i due e i cinque anni.

Le immagini e le conversazioni registrate dalle telecamere di sorveglianza nascoste dagli militari dell'Arma nell’asilo mostrerebbero una realtà sconcertante. Nei video si vedrebbero i bambini che si coprono la testa con le braccia al solo passaggio o avvicinarsi delle maestre. Le percosse, sempre secondo gli accertamenti, erano accompagnate da minacce, anche di morte, e ingiurie.

In due episodi le insegnanti sarebbero letteralmente salite sulle gambe di due bambini sdraiati a terra. Poi le botte, alla testa, usando anche oggetti contundenti. Oltre agli arresti domiciliari per le due maestre i carabinieri del comando provinciale, che hanno lavorato in collaborazione con i colleghi del Nas e del Nil, hanno sequestrato la struttura adibita ad asilo ed elevato sanzioni per oltre 23mila euro.

Le indagini comunque proseguono, anche per capire se i genitori dei bambini avessero avuto sentore di condotte sospette da parte delle maestre, considerato che fino alle denunce anonime nessuna segnalazione era pervenuta sulla struttura.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO