Milano, intimidazioni e pestaggi a un detenuto: 11 poliziotti penitenziari a processo

Undici poliziotti penitenziari, tra cui anche ispettori, sono stati rinviati a giudizio, per presunte intimidazioni e pestaggi che sarebbero avvenuti nel carcere milanese di San Vittore tra il 2016 e il 2017, ai danni di un detenuto tunisino di 50 anni.

Il processo comincerà il prossimo 12 febbraio davanti alla quinta sezione penale del tribunale milanese. Le accuse mosse agli indagati sono, a vario titolo, intralcio alla giustizia, lesioni, falso e sequestro di persona.

Ismail Ltaief, questo il nome del detenuto presunta vittima degli abusi, è in carcere per tentato omicidio. Secondo la ricostruzione dell’accusa, le intimidazioni e le botte erano una punizione per Ltaief che nel 2011, quando era in carcere a Velletri (Roma), aveva denunciato altri agenti penitenziari per furti nella mensa e percosse.

Inoltre i pestaggi a San Vittore sarebbero stati compiuti allo scopo di impedire al tunisino di testimoniare proprio al processo bis di Velletri sui presunti furti. Oltre al detenuto tunisino figura come parte offesa nel procedimento che si aprirà a febbraio prossimo un suo compagno di cella, un 30enne cittadino sudamericano che sarebbe stato intimidito da uno degli imputati per non farlo testimoniare davanti ai magistrati.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO