Costretto a dieta vegana: muore bimbo di 18 mesi

bimbo vegano morto

Ryan O'Leary, 30 anni, e la moglie Sheila O'Leary, 35, sono stati arrestati dalla polizia di Cape Coral, in Florida: l’accusa nei loro confronti è di omicidio colposo. Sono accusati sostanzialmente di aver provocato la morte del figlio di 18 mesi per malnutrizione. Il piccolo sarebbe stato nutrito solo con frutta e verdure crude, poiché la coppia è fermamente vegana. Secondo quanto spiegato dallo sceriffo della Contea d Lee, dunque, il bimbo è deceduto di inedia e stenti.

L’arresto dei genitori è scattato in seguito agli esami effettuati sul corpo del bambino dopo la sua morte, risalente al mese di settembre. Dall’autopsia e dalle altre analisi è emerso che il bimbo abbia sofferto a lungo per complicazioni legate alla malnutrizione. Disidratazione, microsteatosi epatica e gonfiore di mani, piedi e gambe sono i risultati degli esami medici. Al momento della morte, il bimbo di 18 mesi pesava meno di 7 chilogrammi.

Malnutriti anche gli altri due figli della coppia vegana

A settembre scorso la tragedia: a chiamare i soccorsi è stata la stessa mamma del bimbo, che lo ha trovato freddo e privo di respirazione. Inutili i tentativi di rianimazione da parte del papà, perché quando i paramedici sono giunti presso l’abitazione della coppia non hanno potuto fare altro che refertare il decesso. Interrogando la coppia, la polizia ha notato che anche i due figli più grandi di Ryan e Sheila, rispettivamente di 3 e 5 anni, presentavano segni di malnutrizione per via della dieta vegana cui erano costretti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO