Maltempo, crolla un tratto del viadotto sulla A6. Una donna morta nell'alessandrino

Nel crollo del viadotto non sono coinvolte persone.

La Liguria continua a essere la regione più in difficoltà a causa dell'ondata di maltempo straordinaria che sta colpendo gran parte dell'Italia da Nord a Sud. Il governatore Giovanni Toti ha tenuto una conferenza stampa e ha annunciato:

"Chiederemo lo stato di emergenza su queste aree. Con ogni probabilità sarà un'estensione dello stato d'emergenza già decreto dal Cdm giovedì scorso. Stiamo compilando le schede dei nuovi danni. Domani sarà qua anche il ministro Paola De Micheli per un sopralluogo. Speriamo di avere notizie più certe sulla riapertura dell'A6. Stiamo lavorando anche sulla riapertura della strada statale"

Domani Toti non accompagnerà la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti De Micheli nel suo sopralluogo "non per scortesia istituzionale", ma per non intralciare le operazioni. La aspetterà in Prefettura.

Intanto arrivano brutte notizie sulla donna dispersa a Sezzadio, nell'Alessandrino: i Vigili del Fuoco, con l'ausilio dei Carabinieri, hanno recuperato il cadavere di Rosanna Parodi, 52 anni, che è stata travolta dal fiume Bormida.

La donna aveva mandato un messaggio a una collega di lavoro presso una casa di riposo, dicendole che aveva lasciato l'auto e sarebbe andata a piedi. A quanto pare le è stato dato un passaggio e l'auto su cui è salita è stata travolta, le altre due persone a bordo sono riuscite a salvarsi aggrappandosi a degli alberi.

Arrivano notizie di persone in difficoltà anche dal Piemonte: a Sauze di Cesana (Torino) due escursionisti sono rimasti bloccati dalla neve.

Problemi anche in Campania, dove numerose persone sono bloccate in casa, altre sono state fatte evacuare.

Crollato un tratto di viadotto sull'A6

Il maltempo continua a causare danni in Italia da Nord a Sud. Sulla A6 Torino-Savona è crollato un tratto di viadotto, circa una trentina di metri di autostrada tra l'innesto con la A10 e Altare in direzione Torino. Si tratta della cosiddetta Autostrada dei Fiori che è gestita dal Gruppo Gavio. I Vigili del Fuoco sono sul posto e da una prima verifica sembra che non ci siano persone coinvolte nel crollo. La A5 è stata ovviamente interrotta tra Savona e Altare in direzione Torino e, per precauzione, il traffico sarà interrotto anche nel tratto opposto in direzione Savona.

Viadotto crollato sulla A6 Torino-Savona

Una donna dispersa nell'Alessandrino

Le autorità hanno chiarito che c'è una sola donna dispersa nell'alessandrino. Si tratta di Rosanna Parodi, 52 anni, una dipendente di una casa di riposo, della quale si sono perse le tracce mentre stava andando a lavoro. La sua auto è stata trovata parcheggiata vicino ad una cascina e si pensa che la donna abbia proseguito il percorso a piedi, venendo travolta dalla piena del fiume Bormida.

Maltempo, forti disagi


La Protezione Civile ha confermato lo stato di allerta rossa anche per oggi, domenica 24 novembre, in Calabria e su alcuni settori di Piemonte e Liguria. Stato d'allerta arancione, invece, su alcuni settori di Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata e Sicilia. L'allerta gialla, invece, riguarda complessivamente 16 regioni.

PIEMONTE - In provincia di Alessandria i vigili del fuoco sono stati costretti ad intervenire a Sezzadio, lungo la strada provinciale 186, per soccorrere gli occupanti di un automobile finita nel fiume Bormida. Un uomo di 63 anni e una donna di 33 sono riusciti a liberarsi e sono stati recuperati dai vigili del fuoco, che adesso sono alla ricerca di una donna di 52 anni rimasta intrappolata nel veicolo. L'auto è stata trascinata via dalla piena e i soccorritori stanno cercando di individuarla lungo il Bormida.

La seconda donna dispersa è una dipendente di una casa di riposo. Si sono perse le sue tracce mentre si stava recando sul posto di lavoro. La sua auto è stata trovata parcheggiata vicino una cascina; si pensa che la donna abbia proseguito il percorso a piedi e che sia stata travolta dalla piena del Bormida.

Sempre in provincia di Alessandria, in località Bergamasco, è esondato il torrente Belbo. Sono circa 200 le persone sfollate nell'alessandrino e sono diverse centinaia le abitazioni rimaste senza corrente elettrica. Anche in provincia di Torino si sono registrate forti precipitazioni, a carattere nevoso sopra i 1600 metri. Nella notte il Po ha superato i livelli di guardia a Torino; si sono allagati i Murazzi ed anche il Borgo Medievale.

La piena del Po e dei rii minori ha allagato Cardè, paesino del cuneese. La piena ha invaso il centro cittadino e sono decine le abitazioni che hanno subito allagamenti. Il sindaco, Matteo Morena, ha così commentato: "Una situazione di emergenza grave. Ho ordinato il taglio di un argine lungo la Bealera del Mulino per scaricare l'acqua nei campi e allentare la pressione sul paese. Se servirà faremo demolire un ponte lungo via Salesea. Ci sono decine di case allagate".

Oltre al Po e al Bormida sono tanti i fiumi e torrenti sopra i livelli di guardia. Preoccupano lo Scrivia, lo Stura di Lanzo, il Ceronda, il Cervo, l'Elvo, il Varaita e il Ghiandon. Il lago d'Orta, che si trova tra la provincia di Novara e quella del Verbano-Cusio-Ossola, è arrivato alla soglia di guardia.

VENETO - Nuovo allarme anche a Venezia per l'acqua alta, dove in mattinata è atteso un primo picco di 135cm e in serata, intorno alle 20, un secondo di 120cm.

LAZIO - Maltempo anche a Roma e nella sua area metropolitana; i vigili del fuoco sono stati costretti a fare gli straordinari per allagamenti e caduta di alberi e rami. Le aree più colpite sono quelle di Anzio e Pomezia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO