Allerta rossa in Emilia Romagna. Esonda il Ticino a Pavia - FOTO

Non accenna a rallentare l'ondata di maltempo che da settimane si è abbattuta sull'Italia con una violenza che ha messo in ginocchio parte del Paese, a cominciare dal nord. Anche per oggi, lunedì 25 novembre, la Protezione Civile ha diramato l'allerta rossa su parte dell'Emilia Romagna, già duramente colpita nei giorni scorsi.

Il massimo livello di allerta è stato diramato per l'area di pianura e bassa collina emiliana occidentale, mentre l'allerta arancione riguarda zone del Paese da nord a sud:


    Abruzzo: Bacino dell'Aterno, Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Marsica, Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara
    Calabria: Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale
    Emilia Romagna: Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Bacini emiliani centrali, Pianura emiliana centrale
    Marche: Marc-5, Marc-6
    Piemonte: Belbo e Bormida, Pianura Torinese e Colline, Pianura Cuneese, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Valle Tanaro
    Puglia: Bacini del Lato e del Lenne
    Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige.

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna entra più nello specifico:

La criticità idraulica nella zona H è ROSSA per il transito della piena del fiume Po con livelli previsti superiori alla soglia 3 nella seconda parte della giornata di lunedì 25 novembre, ed è GIALLA per i restanti corsi d'acqua.
La criticità idraulica nella zona F è ARANCIONE sia per il transito della piena del fiume Po, con livelli previsti superiori alla soglia 2, che per i restanti corsi d'acqua.
La criticità idraulica nella zona D è ARANCIONE per il transito della piena del fiume Po con livelli previsti superiori alla soglia 2, ed è GIALLA per i restanti corsi d'acqua.

Intanto la città di Pavia sta facendo i conti con la piena del fiume Ticino, monitorata da giorni. Durante la notte il fiume è esondato nel rione Borgo Basso ed ha invaso le abitazioni situate ai piani bassi di via Milazzo. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco nella città.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO