Firenze, morì cadendo dal balcone di un albergo dopo tentato stupro: prescrizione per i due imputati

martina rossi prescrizione per i due imputati

Subentra la prescrizione per l'accusa di morte come conseguenza di un altro reato nel processo di II grado relativo al decesso di Martina Rossi, la ragazza di 21 anni che precipitò dal balcone di un albergo a Palma di Maiorca il 3 agosto di otto anni fa.

Il presidente della sezione della corte d'appello di Firenze ha comunicato la sopravvenuta prescrizione oggi, all'apertura del processo d’appello che vedeva alla sbarra, dopo la condanna in primo grado, i due 27enni Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni, di Castiglion Fibocchi (Arezzo).

Secondo la pubblica accusa la ragazza, originaria di Genova, sarebbe stata vittima di una tentata violenza sessuale in quell’albergo: i pantaloncini, mai ritrovati, le erano stati abbassati e sul collo di uno degli imputati erano presenti dei graffi.

Martina Rossi, davanti al tentativo di stupro, avrebbe provato a scappare disperata senza accorgersi che il muretto sul balcone che separava la stanza dei due imputati da un’altra non era una via di fuga. La ragazza era anche senza occhiali quando cadde fatalmente nel vuoto.

Il 14 dicembre scorso i due imputati erano stati condannati in primo grado ad Arezzo a sei anni di carcere ciascuno perché considerati responsabili di morte come conseguenza di altro reato e tentata violenza di gruppo, tre anni a testa per ogni reato. Ora la beffa della prescrizione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO