Omicidio Sacchi, spunta un finanziatore: chi ha dato i 70mila euro ad Anastasiya?

Intanto la ragazza non sta collaborando con gli inquirenti.

Continuano serrate le indagini dei Pm che si stano occupando del caso dell'omicidio di Luca Sacchi avvenuto nella notte tra il 23 e 24 ottobre. Se l'uccisione del ragazzo è stata sostanzialmente risolta e i suoi assassini messi in carcere, resta ancora da chiarire in quale giro fosse finita, in particolare, la fidanzata della vittima, Anastasiya Kylemnyk, che nello zaino aveva 70mila euro per acquistare la droga.

I Pm procuratore Michele Prestipino e dell'aggiunto Nunzia D'Elia chiariscono:

"Da dove venisse il denaro, se raccolto dai giovani o proveniente da un finanziatore che li aveva assoldati (come più probabile), non si può affermare con certezza. Di sicuro essi avrebbero dovuto trasportare le balle con l'auto della Kylemnyk con le quali la coppia si era portata al pub benché la casa di Sacchi fosse nei pressi"

Intanto la ragazza non sta collaborando e questo fa pensare agli inquirenti che stia nascondendo qualcosa o, più probabilmente, coprendo qualcuno, forse per paura di ritorsioni.

omicidio luca sacchi fidanzata

Omicidio Sacchi e caso compravendita droga

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO