Omicidio Sacchi, Del Grosso al gip: "Non volevo uccidere"

omicidio luca sacchi tabulati telefonici

Valerio Del Grosso, uno dei giovani attualmente in carcere per l'omicidio di Luca Sacchi, ha rilasciato oggi una dichiarazione spontanea davanti al gip di Roma durante il nuovo interrogatorio di garanzia che si è tenuto nel carcere romano di Regina Coeli.

Il giovane, ritenuto dagli inquirenti l'autore materiale del delitto, ha spiegato al gip che non aveva mai preso in mano una pistola prima di quella tragica sera del 23 ottobre e che la sua intenzione non era quella di uccidere:

Non volevo uccidere nessuno, era la prima volta che prendevo una arma in mano.

Poi, però, ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere e lo stesso ha fatto anche l'altro giovane accusato di concorso in omicidio, Paolo Pirino.

Anche Giovanni Princi, l'amico storico di Luca Sacchi e indicato dagli inquirenti come la persona che aveva trattato per lo scambio di droga coi due spacciatori, ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere. Il giovane, arrestato nei giorni scorsi, ha affidato al proprio avvocato il compiuto di rilasciare una breve dichiarazione:

Giovanni Princi è addolorato per la morte del suo amico Luca a cui era molto legato. Per lui è stata una vicenda dolorosissima.

Le indagini e gli accertamenti delle forze dell'ordine procedono senza sosta, anche se la decisione degli arrestati e indagati di non collaborare rende il quadro più complesso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO